Agricoltura d’artista. Verdure alla riscossa!

Agricoltura d’artista. Verdure alla riscossa è un piccolo volume ma dal contenuto prezioso: la storia delle eccellenze agricole del territorio padovano!

È Andrea Ragona, Presidente di Legambiente di Padova, che ci introduce al testo, suddiviso in due sezioni: un fumetto in 24 tavole, seguito da 10 schede descrittive, una per ogni prodotto agricolo.

Il fumetto omonimo è stato scritto e disegnato da Giacomo Taddeo Traini, un giovanissimo artista (classe 1995!) che può vantare già diverse collaborazioni importanti: questa è la sua prima storia pubblicata “da professionista” in collaborazione con la casa editrice BeccoGiallo.

Sono Giuggiolo, Fidenzio, Riso, Biancoperla, Lattuga, Mellifera, Ipomea, Pyrus, Cilly e Aglio i protagonisti della nostra avventura, i paladini della verdura a chilometro zero, i nemici dei grandi supermercati che invece acquistano merce dall’estero a prezzi stracciati e omettono di comunicare al consumatore origine e storia di quello che vendono.

Una storia semplice ma efficace, pensata per essere letta da un pubblico dai 10 anni in su,  adatta a lettori di qualsiasi età tale è il valore del suo contenuto. Un modo simpatico per far conoscere a tutti – anche ai più piccoli – l’importanza delle origini di quello che mangiamo, per stimolare in chiunque la consapevolezza delle proprie scelte alimentari.

I personaggi s’ispirano proprio ai dieci prodotti di cui troviamo un’ampia descrizione nella seconda parte del libro: la giuggiole e le ciliege dei Colli Euganei, la gallina di Polverara, il riso e il miele del Delta del Po, il mais Biancoperla, l’insalata di Lusia, la patata americana di Anguillara, le pere del Medio Adige e l’aglio Polesano. Insomma, ce n’è davvero per tutti i gusti!

Il libro rientra all’interno del progetto Agricoltura d’artista, cibo per il corpo la mente e l’ambiente, promosso da Legambiente Padova e sostenuto dalla Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo nell’ambito del Bando Culturalmente 2015.

Scarica gratis l’ebook Agricoltura d’artista. Verdure alla riscossa!
Basta un click!

cover-web
[Scarica file .pdf – 5mb]

Bookmark and Share

Chinamen: un documentario a cartoni animati, un fumetto, una mostra. E molto altro!

Dopo il successo di Primavere e autunni Ciaj Rocchi e Matteo Demonte tornano al fumetto con un nuovo libro!

Ma partiamo con calma. Intanto come alcuni di voi avranno già avuto modo di leggere, i due aprono il numero attualmente in edicola di Linus con una intervista e una breve storia a fumetti sul Capodanno Cinese a Milano.

linus1
linus2 linus3

Proprio in occasione del capodanno, dal 28 gennaio all’8 febbraio i due saranno protagonisti di una performance di arte pubblica: all’apertura di quello che per il calendario cinese sarà l’anno del Gallo, per festeggiare insieme, Codici Ricerca e Intervento promuove una settimana di proiezioni serali e notturne sulle facciate di via Paolo Sarpi e delle vie limitrofe, a testimonianza di un secolo d’immigrazione cinese a Milano.

L’idea di mostrare le immagini dei protagonisti della prima immigrazione cinese a Milano, proprio su quelle case che li ospitarono inizialmente, sottolinea la volontà di restituire simbolicamente al quartiere e alla città la sua storia, promuovendo una riflessione su cento anni di convivenza e integrazione italo-cinese.

Per cui quest’anno,oltre ai tradizionali draghi, un’opera d’arte eterea, intangibile, fatta di luce, che si vede solo di notte, ha l’intento di raccontare una storia con 3 immagini archetipiche dell’immigrazione cinese:

  • sulla Chiesa della Santissima Trinità di via Giusti si vuole suggerire lo scorrere del tempo e delle diverse identità di questi migranti;
  • su via Lomazzo al 6 si proietta l’immagine storica di uno dei primissimi cinesi arrivati in Italia;
  • su via Paolo Sarpi 53 invece un’immagine simbolo dell’integrazione, ilmatrimonio misto di una delle coppie che hanno fatto la storia della comunità cinese a Milano.

L’iniziativa si inserisce all’interno di “Milano Città Mondo #02 Cina”,progetto organizzato dal Mudec-Museo delle Culture con l’Ufficio Reti e Cooperazione Culturale del Comune di Milano e in collaborazione con il Forum della Città Mondo, che ha come obiettivo quello di documentare la storia e le modalità di presenza, integrazione e cittadinanza delle diverse comunità internazionali presenti a Milano.

Tutto ciò fa parte del percorso di avvicinamento all’uscita di Chinamen, il nuovo ambizioso progetto dei due autori. 

chinamen

Chinamen è

  • Un documentario
    Per la prima volta un documentario a cartoni animati racconta un secolo d’immigrazione cinese a Milano. 
  • Una mostra
    A cura di Daniele Brigadoi Cologna in collaborazione con Matteo Demonte al Mudec dal 14 di marzo al 17 aprile 2017
  • Un libro a fumetti
    Con Chinamen Ciaj Rocchi e Matteo Demonte, già autori di Primavere e Autunni chiudono un cerchio e passano a una storia collettiva che comprende tutti gli antichi lignaggi che hanno messo radici nel nostro Paese

L’uscita del libro è prevista in tempo per l’inaugurazione della mostra a esso dedicata. Continuate a seguirci per rimanere aggiornati!

Bookmark and Share

Novità: “I segni addosso, storie di ordinaria tortura”

Di Andrea Antonazzo, Elena Guidolin e Renato Sasdelli

Nonostante possa sembrare una pratica distante nel tempo, la tortura è ancora tristemente attuale. Non avviene solo in luoghi lontani dal nostro, come dimostrano le vicende del 2001 a Genova e la cosiddetta “macelleria messicana” perpetrata all’interno della scuola Diaz senza dimenticare che in Italia la tortura non è ancora legalmente reato. Un graphic novel che racconta le atrocità fisiche e psicologiche della tortura, senza moralismi, dal regime fascista fino ad oggi.

I segni addosso-cover BASSA (2)

 

Disponibile in libreria e sul nostro store on line QUI.

Bookmark and Share

Tre domande a Ciaj Rocchi e Matteo Demonte, gli autori di “Primavere e Autunni”.

La Lettura dice che questa mini graphic novel è a tutti gli effetti uno spin off di P&A… Cosa vuol dire?

Queste due tavole realizzate per La Lettura raccontano la storia di Angelo Ou, lo zio di Matteo, uno dei figli di Wu Li Shan, la cui vicenda è narrata proprio in Primavere e Autunni. Nel fumetto assistiamo infatti alla sua nascita, siamo testimoni della sua infanzia passata tra l’oratorio della Santissima Trinità e le colonie organizzate da Padre Andrea. Angelo cresce: per meriti resi alla patria, offrendosi volontario per il servizio di leva, ottiene, primo della sua famiglia, la cittadinanza italiana.
Raccontare del suo viaggio in Cina, alla ricerca delle sue radici cinesi, significa chiudere un cerchio. Suo padre infatti, seppur lo avesse tanto desiderato, non era mai riuscito a tornare in Cina per godere lì, a casa sua, dei frutti del suo lavoro. Sposandosi con una donna italiana aveva scelto l’Italia come sua nuova patria e qui infine era morto. In qualche modo Angelo, oltre a soddisfare la propria curiosità, andando in Cina ha portato a compimento le volontà del padre recuperando il legame con una famiglia che non aveva mai conosciuto.
Questo è il merito di Primavere & Autunni. Come una miccia, ha innescato i racconti di un’intera generazione di italo-cinesi che in quella si sono riconosciuti e ritrovati, riconquistando quel senso di collettività che aveva caratterizzato la loro infanzia e che poi il tempo aveva fatto sbiadire. E noi ci siamo trovati ad essere i depositari della loro memoria!

la lettura
Dalla rubrica “La Lettura” (Corriere della Sera) di domenica 18 dicembre 2016.

Le vie dell’asia, il blog del Corriere a cura di Marco del Corona, aveva già pubblicato un’altra vostra graphic novel in salsa cinese… e forse un’altra ancora La Lettura, in occasione del Nobel per la medicina a Tu You You…
 
Sì, è un po’ la nostra caratteristica al momento; da noi ci si aspetta sempre che parliamo di Cina ed è quello che ci viene sempre più esplicitamente richiesto. Forse anche per motivi legati alla lingua, la cultura cinese sembra ancora lontana, inavvicinabile. E il fatto che Matteo sia cinese di terza generazione facilita molto le relazioni tra questi due mondi, il nostro e quello cinese, la nostra alterità ;)
Ma in realtà quest’anno, sempre La Lettura, ci ha dato grande possibilità di esprimerci e dimostrare quanto invece si vasto il range di illustrazioni che siamo in grado di produrre. Certo, non sono GN, ma sempre di raccontare storie con le immagini si tratta.


tu_YOUYOU1_media   tu_YOUYOU2_media
Le due tavole della storia “La zanzara”, realizzata per la rubrica “La Lettura”
(Corriere della Sera) di domenica 6 dicembre 2015, dedicata a Tu You You.

Ma quindi anche il vostro prossimo lavoro parlerà di Cina?
Bhè… ovviamente. Ma terremo il silenzio stampa fino a marzo. Possiamo solo dire che se P&A raccontava la storia di uno, il nostro prossimo libro racconterà la storia di tutti ;P ma nulla di più. Sorry.
la lettura1_MINORANZE_media   la lettura2_MINORANZE_media
Trovate “Primavere e Autunni” con un po’ di sconto QUI.
Bookmark and Share

“Se una notte d’inverno un narratore”-Viaggio a fumetti nelle opere di Italo Calvino

di Gianluigi Pucciarelli e Redhouse Lab

Esattamente come avviene in “Se una notte d’inverno un viaggiatore”, anche in questo caso il vero protagonista dell’opera è il lettore, che nel tentativo di decifrare la biografia di Calvino incontra accidentalmente altri suoi libri, cercando invano di continuarne la lettura che ogni volta – invece – viene ostacolata da eventi apparentemente casuali, sempre più misteriosi.

Un viaggio disegnato nelle opere più belle di Italo Calvino: “Se una notte d’inverno un viaggiatore”, “Il sentiero dei nidi di ragno”, “Ti con Zero”, “Le città invisibili”, “Il castello dei destini incrociati”.

 

Io sono ancora di quelli che credono, con Croce, che di un autore contano solo le opere. (Quando contano, naturalmente.) Perciò dati biografici non ne do, o li do falsi, o comunque cerco sempre di cambiarli da una volta all’altra. Mi chieda pure quello che vuol sapere e Glielo dirò. Ma non Le dirò mai le verità, di questo può star sicura.

Italo Calvino

Calvino_Copertina_STAMPA

Dal 7 dicembre in libreria.

Bookmark and Share

E ora qualcosa di completamente diverso: Il senso della Brexit per Nigel Farage

Ormai è passato qualche tempo dal voto referendario dal risultato epocale che ha scosso l’Europa.
I sudditi di sua Maestà hanno deciso di lasciare l’UE ma…siamo sicuri che abbiano capito bene per cosa hanno votato?
E sopratutto, come ci avrebbero raccontato tutto questo gli inglesissimi Monty Python?

Ce lo mostrano Luca Amerio e Sara Antonellini con questa breve ma brillante intervista al popolo inglese!

TITOLO

[Download-IlSensoDellaBrexit]
“Il senso della Brexit secondo Nigel Farage”
di Luca Amerio e Sara Antonellini

 

Bookmark and Share

ENTRE PITOS Y FLAUTAS – CAPITOLO 8

Oscar Noble è un illustratore uruguaiano che vive a Barcellona.
E’ stato con noi in redazione per diversi mesi grazie ad un progetto di mobilità internazionale organizzato da Xena – Centro Scambi e Dinamiche Interculturali.
In queste settimane ha disegnato un piccolo diario a fumetti che racconta il suo viaggio e la particolarissima situazione politica spagnola.

Questo è l’ultimo episodio ma non crucciatevi, troverete il nostro Oscar all’edizione 2016 del Lucca Comics&Games per presentare il volume che raccoglie tutti gli otto episodi di “Entre Pitos Y Flautas”!
Vi aspettiamo allo stand BeccoGiallo!

cover-1

[Download-Entre Pitos Y Flautas]
Entre pitos y flautas,
Cronache dalla crisi spagnola
Capitolo otto:
Ripartire
di Oscar Noble

Oscar Noble sul web:
Bookmark and Share

Leggere i fumetti, dagli Avengers a Zerocalcare

Vuoi provare a leggere un fumetto ma non sai da dove cominciare? Questo libro è fatto apposta per te.

Con la recente invasione di supereroi al cinema e in televisione sempre più persone si avvicinano al vasto e variegato mondo dei fumetti.
Da dove cominciare?
Quali letture privilegiare?
Ecco alcuni sentieri di lettura per iniziare a esplorare il meraviglioso mondo delle nuvolette alla ricerca di storie, personaggi, stili e ambientazioni che più fanno per noi.

leggereifumetti_cover

 

Dal 22 settembre in libreria.

Bookmark and Share

Tupac Shakur, solo Dio può giudicarmi

di Antonio Solinas e Paolo Gallina

Figura polarizzante come poche altre nella storia della musica, Tupac Amaru Shakur (1971-1996) è stato personaggio controverso e pieno di contraddizioni: rapper, attivista politico, figura di spicco del “gangsta rap”, fenomeno commerciale e poeta, Shakur ebbe amicizie discutibili (alcuni fra i più temuti gangster di New York), e fu causa, insieme all’ex-amico Notorious B.I.G., dell’inizio di una sanguinosa faida fra le due coste Est e Ovest. Alla fine, morì tragicamente all’insegna di quella “Thug Life” che aveva eletto a modello di vita. Al culmine della fama, rappresentò la quintessenza del “soldato di strada” che ancora oggi domina l’immaginario musicale nero e non solo.
A venti anni dalla morte del grande rapper, avvenuta per un omicidio mai risolto e dai risvolti inquietanti, il libro, fra leggende urbane e dati biografici, cerca di ricostruire la complessa parabola umana, artistica e sociale che ha reso Tupac Shakur uno dei personaggi più importanti e amati della cultura nera.

Tupac_Copertina_STAMPA

 

Dal 22 settembre il libreria.

Bookmark and Share